Orologeria Fagnola

Ervè Fagnola

21 maggio 2013
Al talento innato per i meccanismi dell’orologeria di suo padre, Ervedo - Ervè - Fagnola aggiunge il gusto dell’invenzione tecnologica, dell’ingranaggio è attraverso la semplicità del suo agire, ottiene un grande risultato.
Tra un orologio e l’altro Ervè non dimentica la sua vocazione di inventore, come dimostra la lunga battaglia burocratica, nel pieno della seconda Guerra mondiale, con gli uffici dell’aeronautica militare, per far utilizzare il suo geniale “TRANCIASPAGO DI SICUREZZA A TEMPO PER CALOTTINO DI PARACADUTE”, un sistema a tempo capace di far aprire l’ombrello anche in caso di bloccaggio dell’apertura primaria.
Poi gli eventi…precipiteranno, e non se ne farà nulla eppure anche quest’episodio, meriterebbe un racconto romanzesco.
Ervè ed Emilia Fagnola alla Fiera Campionaria di Milano.
L’Italia del dopoguerra ricostruisce la sua immagine economica e industriale in questo spazio “magico”, dove si mette in scena la modernità in tutte le sue più innovative declinazioni.
Una vetrina del progresso alla quale i coniugi Fagnola, attenti a ogni novità creativa e tecnologica, non potevano mancare.